News 2016

ALLA MARTANI SUPERBIKE CHIARINI E GADDONI. AL VIA ANCHE PAOLA PEZZO CHE CHIUDE SECONDA

La nona edizione della Martani Superbike è stata un successo, con oltre 600 bikers al via. Una giornata estiva, con temperature davvero elevate, ha fatto da cornice alla sfida dei bikers ai Monti Martani. Tanti gli atleti di alto livello al via, tra i quali la due volte campionessa olimpionica Paola Pezzo, che ha voluto onorare il suo ruolo di madrina correndo sul percorso lungo, andando a chiudere in seconda posizione assoluta. Vittorie per Riccardo Chiarini, che ha avuto la meglio nel finale su Martino Tronconi, mentre al femminile dominio di Elena Gaddoni.

Il comune di Massa Martana (PG) è inserito, non a caso, tra i “Borghi più belli d’Italia”.
Il suo antico borgo medioevale, conosciuto come “Massa” in epoca pontificia, prese l’attuale denominazione con regio decreto del 29 marzo 1863. L’origine romana è testimoniata dai reperti e dalle chiese che si trovano sul suo territorio, oltre ad essere attraversato dall’antica via Flaminia. S’ipotizza che l’odierna Massa Martana fosse l’antico insediamento romano Vicus ad Martis (o Vicus Martanus o Marta) sulla via Flaminia. Appartenne in età medievale ai Bonaccorsi e ai Bentivegna prima di entrare a far parte dello Stato della Chiesa. Seriamente danneggiato dal terremoto del 1997 e stato completamente restaurato, tornando cosi al suo antico splendore. A fare da cornice al paese, i Monti Martani, che ne costituiscono una delle principali attrattive.In questo pittoresco contesto, si è svolta la Martani Superbike, gara valida prova finale del circuito Umbria Marathon. Tanti gli atleti elite al via, che facevano preannunciare una gare tirata sul bel percorso, completo in tutti i suoi aspetti, che prevedeva 51 km e quasi 1.750 metri di dislivello positivo, un percorso leggermente rivisto rispetto alle edizioni precedenti, reso più scorrevole e divertente. La gara, egregiamente organizzata dalla Cicloturistica Massa Martana, si è dunque presentata con ottimi auspici.Alle 10.00 le griglie sono affollatissime e allo start il lungo serpentone si lancia sulla prima salita asfaltata, dove viene fatta la prima selezione.

Al comando resta un gruppo con una trentina di biker, che comprende tutti i migliori. Sulla salita delle Croci si fa la vera selezione e al comando restano in pochi, con Riccardo Chiarini (Torpado Factory Team), Martino Tronconi (Soudal Parkpre Racing Team) e Lorenzo Pierpaoli (Velo Club Cicli Cingolati), i più attivi .


Chiarini al comando nelle battute iniziali

Verso il GPM rimangono in due al comando, Chiarini e Tronconi, che procedono di comune accordo per i chilometri successivi. Solo il finale di gara, molto nervoso, riesce a fare la differenza, ed è qui che Chiarini guadagne del margine su Tronconi, giungendo solitario sul traguardo con il tempo di  2h18’15”. Il giovane Tronconi chiude secondo e il podio viene completato da Pierpaoli.

La gara femminile non ha subito scossoni ed Elena Gaddoni (Baracca Lugo Mtb) s’impone nettamente con il tempo di 2h50’22”, con oltre sedici minuti di margine sull’inossidabile Paola Pezzo (S.C. Barbieri), che partita lentamente è poi riuscita ad impostare un buon passo di gara, dimostrando che, pur senza fare più agonismo, il motore della fuoriclasse, che tante soddisfazioni ha saputo regalare all’Italia, gira ancora a buoni ritmi.


Elena Gaddoni al traguardo

A completare il podio Francesca Bianconi (Biker in Libertà).


L’arrivo di Paola Pezzo

Le classifiche

Maschile
1 Chiarini Riccardo (Torpado Factory Team) 02:18:15
2 Tronconi Martino (Soudal Parkpre Racing Team) 02:19:24
3 Pierpaoli Lorenzo (Velo Club Cicli Cingolati) 02:21:03
4 Rinna Roberto (Piesse Cycling Team) 02:27:21
5 Ridolfi Riccardo (Pra Sport Factory Team) 02:27:22
6 Gatti Giovanni (Mtb Santamarinella Cicli Montanini) 02:27:23
7 Guiducci Angelo (Team Bike Civitavecchia) 02:28:12
8 Pretolani Marco (Torpado Factory Team) 02:28:31
9 Tommasi Marco (Centro Italia Bike Montanini) 02:28:31
10 Di Marco Davide (Race Mountanbike Promo Cycling) 02:28:54

Femminile
1 Gaddoni Elena (Baracca Lugo Mtb) 02:50:22
2 Pezzo Paola (S.C. Barbieri) 03:07:11
3 Bianconi Francesca (Biker in Libertà) 03:13:47
4 Spurio Chiara (A.S.D. S.C. Villa S.Antonio) 03:20:49
5 Cantoni Claudia (Team Bike Civitavecchia) 03:29:07
6 Sopranzi Laura (Centro Bici Team Terni) 03:40:49
7 Scarabottini Romina (Ruota Libera Terni) 03:45:52
8 Tomassini Anna (U.C. Petrignano) 03:50:03
9 Tioli Danila (G.S. Bertucci) 03:51:46
10 Ciampini Claudia (Triono Racing Team) 04:15:51

Classifiche complete su: http://www.icron.it

La Martani Superbike ha accontentato tutti per il suo bellissimo percorso, a tratti molto tecnico. Quando si sale in quota, oltre i 1000 m, sembra di trovarsi sugli altipiani trentini, con verdi pascoli e viste mozzafiato sulle vallate sottostanti. Il pasta party, aperto a tutti senza buoni, era un vero pranzo, con pasta, pane, prosciutto crudo, mozzarelle, dolce, vino e acqua.

Non ci resta che fare i nostri complimenti a Marcello Bernacchia, presidente della Cicloturistica Massa Martana, ed a Roberto Cocchieri, vero motore della manifestazione, che con il loro staff sono riusciti a creare un evento molto apprezzato dai biker.

(Aldo Zanardi)
(Ph: Luca Balducci)

 
MARTANI SUPERBIKE, NUMERO 1 PER LA CAMPIONESSA OLIMPICA PAOLA PEZZO

Sabato 2 luglio, nella sala consiliare del Comune di Massa Martana(PG), alla presenza delle istituzioni, si è tenuta la conferenza stampa della Martani Superbike. Madrina d’eccezione, nell’anno che celebra i ventenni dal suo primo successo olimpico, ad Atlanta 1996, la due volte campionessa olimpionica Paola Pezzo, che partirà con il N°1, anche se prenderà parte alla gara con lo spirito di onorare la presenza, pedalando al fianco di tanti amatori che apprezzeranno sicuramente questa opportunità.Lo speaker della manifestazione, Fabrizio Amadio, ha dato la parola introducendo le varie personalità presenti, a partire dal Sindaco di Massa Martana, Maria Pia Bruscolotti, al Presidente del comitato regionale umbro FCI, Carlo Roscini, per passare al Presidente e vice-presidente della Cicloturistica Massa Martana, Marcello Bernacchia e Roberto Cocchieri. L’ultima a prendere la parola l’ospite d’onore, Paola Pezzo, alla quale è stato chiesto di raccontare le emozioni vissute in occasioni delle vittorie olimpiche, cosa che ha fatto con partecipazione, facendo venire ancora i brividi per le imprese compiute.Paola ha inoltre lanciato un messaggio a tutti i giovani allievi della Cicloturistica Massa Martana, un messaggio che li sprona a vivere serenamente l’attività sportiva, senza eccessi agonistici, prendendo tutto come un gioco divertendosi, poi, chi avrà talento e volontà potrà emergere e iniziare una carriera agonistica, augurandosi che proprio tra questi ragazzi possa esserci un futuro campione in grado di emulare i suoi storici successi.

Oggi, alle ore 10.00 prenderà via la nona edizione della Martani Superbike, dove oltre 600 concorrenti affronteranno i due percorsi che li porteranno alla scoperta dei bellissimi Monti Martani.

(Aldo Zanardi)

ALLA MARTANI SUPERBIKE, NELL’ANNO OLIMPICO, PAOLA PEZZO
 

Venerdì sera, nel corso di una manifestazione locale, presentata la Martani Superbike 2016, con un’ospite d’eccezione, presentata dal vicepresidente dalla Cicloturistica Massa Martana, Roberto Cocchieri. La due volte campionessa olimpionica Paola Pezzo, introdotta da un filmato commemorativo delle sue splendide vittorie ad Atlanta 1996 e Sydney 2000, ha fatto da madrina per l’apertura di questa importante manifestazione umbra.Oggi, alle ore 11.00, la conferenza stampa, nella quale verranno espressi gli intenti e gli obbiettivi che la Cicloturistica Massa Martana si pone per questa edizione e per il futuro, partendo da un percorso completamente rinnovato, a detta di tutti, ancora più completo e divertente.(Aldo Zanardi)